Stadio Olimpico di Roma: la storia, dove alloggiare e come raggiungere il Foro Italico

Una delle passioni condivise da tanti romani è sicuramente quella per lo sport, ovviamente parliamo in particolare del calcio. Le squadre romane che fanno impazzire i tifosi sfegatati sono Lazio e Roma, ed è lo Stadio Olimpico da ben 65 anni a ospitare le partite più importanti giocate in città.

In questo articolo vi raccontiamo la sua storia, vi diamo qualche consiglio su come raggiungerlo in tutta comodità e soprattutto su dove alloggiare nelle immediate vicinanze dello Stadio Olimpico di Roma.

La storia dell’imponente Stadio olimpico di Roma

Il secondo stadio più grande d’Italia (il primato ce l’ha lo stadio milanese di San Siro) è una colonna portante delle manifestazioni calcistiche di Roma e spesso viene sfruttato per le competizioni sportive più importanti di altre discipline, come ad esempio il rugby. La sua costruzione è iniziata nel ventennio fascista, precisamente nel 1927, quando è stato progettato e nominato Stadio dei Cipressi.

La sua costruzione faceva parte del progetto “Città dello Sport” o “Foro Mussolini” che al termine della guerra venne rinominato “Foro Italico”. L’impianto è stato fortemente voluto dal Duce che lo ha affidato all’allora noto architetto Enrico Del Debbio. La struttura venne terminata parzialmente (solo fino al primo anello) nel ’32 ed inaugurata in pompa magna il 4 novembre insieme allo Stadio dei Marmi, l’impianto sportivo dedicato oggi principalmente all’atletica leggera che alla sua costruzione era pensato per ospitare gli allenamenti degli atleti di varie discipline.
I lavori di completamento e ampliamento continuarono nel ’37 e il 5 maggio dell’anno successivo lo stadio ospitò le competizioni sportive durante la visita di Hitler in Italia, occasione per la quale lo stadio venne dotato di 24 torri ornate da aquile imperiali.
Dopo la guerra, nel ’53 lo stadio venne ulteriormente ingrandito e prese il nome di Stadio dei Centomila, per evidenziare la sua grande capienza e con la speranza che la ristrutturazione permettesse di aggiudicarsi la location delle olimpiadi del ’60. Sempre nel 1953 lo stadio divenne la casa delle due squadre cittadine: Roma e Lazio.
Nel 1960 Roma si aggiudicò come sperato le Olimpiadi e prese appunto il nome di Stadio Olimpico che si è portato trionfalmente dietro fino a oggi. Altre ristrutturazioni importanti sono avvenute in vista dei campionati quando al termine degli anni ’80 l’Italia venne scelta come location per campionati del mondo 1990. L’ultimo importante intervento sullo stadio è stato fatto nel 2008 per omologarlo agli standard UEFA e a oggi la sua capienza permane di poco superiore ai 70mila posti.

Potrebbe interessarti anche:
Pratibus, da deposito degli autobus in disuso a culla dell’arte

Dove si trova e come raggiungere lo Stadio Olimpico di Roma con i mezzi pubblici

Lo Stadio Olimpico di Roma si trova in Viale dello Stadio Olimpico, all’interno del complesso sportivo “Foro Italico”. Non c’è attualmente una fermata della metropolitana dedicata, ma è facilmente raggiungibile dalla fermata metropolitana Ottaviano della linea A che si trova a circa 2,8 km dallo stadio. Da qui potrete arrivare al complesso sportivo a piedi (circa 35 minuti) oppure prendere l’autobus 32 e scendere alla fermata De Bosis/Stadio Tennis che si trova a 600 metri dall’ingresso dello stadio (totale 16 minuti).

Dove soggiornare per essere vicini allo Stadio Olimpico di Roma

Essendo nelle immediate vicinanze della fermata metropolitana Ottaviano della Linea A, il B&B San Pietro è l’alloggio ideale per essere ben collegati con tutta Roma e poter raggiungere comodamente e senza sorprese lo Stadio Olimpico anche in occasione di eventi sportivi importanti, quando il traffico cittadino raggiunge i suoi massimi livelli.

Prenotate la vostra camera scrivendo una e-mail a [email protected]
o telefonando al numero +393662647727 (telefono solo per prenotazioni)

LA COLAZIONE E' SEMPRE COMPRESA NELLA TARIFFA

prenota sul sito www.sanpietrobeb.com, la colazione e’ SEMPRE compresa nella tariffa

VERIFICA DISPONIBILITA' ADESSO