Una gita al Bioparco, lo zoo della capitale: Roma con bambini

Il Bioparco è il Giardino Zoologico di Roma nonché uno degli zoo più antichi d’Europa, dove sono ospitati animali provenienti 5 continenti. Se durante una vacanza a Roma con i vostri bambini volete dedicare a loro una giornata speciale che li farà davvero felici vi consigliamo di visitare il Bioparco e immergervi nella natura.

Il Giardino Zoologico di Roma offre visite guidate, laboratori didattici e tanto materiale informativo che lo rende, oltre ad essere molto divertente per tutta la famiglia, anche un luogo dove apprendere tante informazioni interessanti sul mondo animale e vegetale.

Potrebbe interessarti anche:
Stadio Olimpico di Roma: dove alloggiare?

La storia del Bioparco

Il Bioparco di Roma è stato creato nel 1908 con lo scopo di donare alla capitale una nuova attrazione e al contempo garantire un luogo idoneo alla conservazione di specie minacciate di estinzione, al salvataggio di animali detenuti illegalmente e allo stesso tempo un contesto di divulgazione scientifica ed educativa. Lo zoo, che sorge all’interno del grande giardino di Villa Borghese, aveva in origine una superficie di circa 12 ettari e venne interamente progettato da Carl Hagenbeck, un famosissimo addestratore, che aveva già aperto uno zoo ad Amburgo sullo stesso stile di quello romano, ovvero con canali e fossati al posto delle sbarre e inserito in un contesto di ampi giardini. Sebbene il progetto del parco sia iniziato nel 1908 la struttura venne terminata solo nel 1910 e, una volta arrivati gli animali (che viaggiarono dallo Zoo di Amburgo in treno), lo zoo venne inaugurato con grande sfarzo il 5 gennaio del 1911.

Inizialmente lo zoo ebbe grande successo, che però non durò a lungo a causa dell’avvento della Prima Guerra Mondiale. Nel 1917 il Comune di Roma assunse la gestione diretta del Giardino ma con l’ausilio di una sovraintendenza esterna. Negli anni ’20 e ’30 molti lavori importanti vennero fatti negli ambienti del parco zoologico, compresa la costruzione della grande voliera e del rettilario. Ma la Seconda Guerra Mondiale frenò nuovamente lo sviluppo del parco dedicato agli animali e dal dopoguerra fino agli anni ’80 l’intera area versò in condizioni disastrose finchè nel 1983 una ristrutturazione importante ne rese possibile la riapertura. Nel 1998 lo zoo è diventato il Bioparco di Roma e ospita ospita oltre 200 specie animali fra mammiferi, uccelli, rettili e anfibi provenienti dai 5 continenti e persegue la conservazione della specie minacciate di estinzione attraverso azioni di sensibilizzazione, l’adesione a campagne internazionali di conservazione e a programmi europei di riproduzione in cattività.

Una giornata al Bioparco, tra divertimento e apprendimento

Una visita al Bioparco permette ai bambini di vedere da vicino tantissimi animali esotici provenienti da altre latitudini, ma anche di interagire con animali locali, come ad esempio all’interno della sede didattica della “Fattoria degli animali” dove si svolgono spesso laboratori creativi e altre attività.

Il parco è percorribile con i passeggini, ci sono diversi punti ristoro ed aree picnic, un bookshop dedicato alla natura, tante aree gioco sicure e un trenino a misura di bambino che fa il giro di tutto il parco. I pannelli esplicativi e il materiale informativo è dettagliato e vi permetterà di scegliere un percorso rapido per una gita di un paio d’ore o di visitare con itinerari molto dettagliati tutto il parco.

Ogni week end, soprattutto la domenica, si svolgono nelle varie aree del Bioparco eventi speciali o particolarissime giornate a tema. Sono momenti molto interessanti non solo perché particolarmente divertenti ma anche per il loro aspetto altamente formativo. Inoltre sempre nel week end e nei festivi avrete l’opportunità di assistere ai pasti di molti degli animali interessanti che avvengono ad orari fissi per permettere ai visitatori di osservare meglio le varie specie.

Orari e giorni di apertura e chiusura del Bioparco

Il Bioparco è aperto tutto l’anno, tranne il 25 dicembre.

L’ingresso è consentito fino a un’ora prima della chiusura, ecco gli orari (relativi al 2019):

1 Gennaio – 29 Marzo: 09.30 – 17.00
30 Marzo – 27 Ottobre: 09.30 – 18.00
28 Ottobre – 31 Dicembre: 09.30 – 17.00
dal 30 Marzo al 29 Settembre sabato, domenica e festivi sono giorni ad orario prolungato 09.30-19.00.

Quanto costa entrare al Bioparco di Roma

Lo sapevate che il listino prezzi del Bioparco è fra i più bassi d’Europa? 16 euro per l’ingresso adulti, 13 per i bambini più alti di 1 metro e più grandi di 10 anni, gratis per bambini minori di 10 anni e di altezza inferiore a 1 metro! Ci sono alcune attività extra all’interno del parco, come la casa delle farfalle (2 euro) e il Bioparco Express (1.50 euro).

Una soluzione d’alloggio vicina al Bioparco e a Villa Borghese

Se cercate un alloggio perfetto nei dintorni del Bioparco e della splendida Villa Borghese prenotate a San Pietro B&B. L’alloggio vicinissimo a città del Vaticano e a tantissime attrazioni principali di Roma è anche molto comodo per raggiungere il Bioparco. Infatti vi basterà prendere la metro a Ottaviano e scendere dopo 2 minuti alla fermata Flaminio per arrivare all’ingresso del parco di Villa Borghese e, con una passeggiata di circa 15 minuti, trovare l’ingresso del Bioparco. Oppure potete scegliere di prendere il servizio tram dalla fermata Milizie (a pochi passi dal B&B) che vi porterà in circa 28 minuti alla fermata dedicata allo Zoo!

Prenotate il vostro soggiorno a San Pietro B&B scrivendo una e-mail a [email protected] o telefonando al numero +393662647727

Per ogni altra informazione e per scoprire gli eventi speciali del Bioparco di Roma visitate invece il sito ufficiale www.bioparco.it/

LA COLAZIONE E' SEMPRE COMPRESA NELLA TARIFFA

prenota sul sito www.sanpietrobeb.com, la colazione e’ SEMPRE compresa nella tariffa

VERIFICA DISPONIBILITA' ADESSO